Viburnum nel cancro alla prostata

Infiammazione e il dolore nei sintomi della prostata

Conosciamo tutti Viburnum nel cancro alla prostata grande importanza della natura del cibo utilizzato per la vita umana. Sano aiuta a mantenere lo scambio corretto e prevenire la comparsa di molte malattie e il paziente - per gestire le violazioni e le loro complicanze. I negozi offrono una vasta gamma di prodotti con conservanti, coloranti, stabilizzanti, esaltatori di sapidità e altri ingredienti nocivi.

Nel frattempo, tale cibo non solo non migliora la salute, ma contribuisce anche a molte malattie, inclusa la patologia oncologica.

Se la profilassi dei tumori maligni con l'aiuto Viburnum nel cancro alla prostata nutrizione sembra essere inefficace e inutile, la dieta per il cancro è talvolta cruciale nel trattamento della malattia, contribuendo al peggioramento o alla stabilizzazione delle condizioni del paziente.

Non a caso uno dei principi base di uno stile di vita sano è il cibo sano, che migliora le proprietà antitumorali del sistema immunitario, porta ad un aumento dell'attività fisica, alla normalizzazione del peso e al background ormonale. In generale, una dieta contro il cancro dovrebbe includere un gran numero di verdure e frutta, cereali, legumi, fibre.

Concentrandosi sui componenti vegetali, non dimenticare la carne, preferendo le varietà a basso contenuto di grassi: vitello, tacchino, coniglio. I pesci ricchi di acidi grassi polinsaturi, i frutti di mare, che contengono iodio in quantità sufficiente, sono anche necessari per il corpo. Nei pazienti con neoplasie maligne, il metabolismo è significativamente compromesso, il tumore consuma una grande quantità di glucosio, vitamine, proteine, rilasciando nel sangue prodotti tossici del metabolismo e acidificando lo spazio circostante.

Tutto questo è accompagnato da intossicazione, perdita di peso, forte debolezza. Se la malattia si verifica con sanguinamento, ci sono segni di anemia e carenza di ossigeno nei tessuti, che aggrava ulteriormente le condizioni del paziente. Rifornire le calorie mancanti, i chilogrammi di peso e le sostanze vitali per il metabolismo e definire una dieta speciale per i malati di cancro.

In tali casi, oltre a una dieta a tutti gli efetti, ricorrere all'infusione o utilizzare una sonda per introdurre miscele e sostanze aggiuntive. Se lo stato dell'apparato digerente del Viburnum nel cancro alla prostata con cancro lo consente, nella dieta dovrebbero essere facilmente disponibili carboidrati sotto forma di miele, creme dolci, noci, frutta secca, biscotti o cioccolato. Di grande importanza è l'attrattiva del cibo, perché sullo sfondo dell'intossicazione da tumore o durante il trattamento, molti pazienti lamentano una diminuzione o addirittura una mancanza di appetito.

In questi casi, varie spezie, erbe aromatiche e salse vengono in soccorso. Garofano, menta, cannella, pepe, prezzemolo, aneto, cumino, zenzero, curcuma e molti altri gustosi e utili integratori naturali possono "trasformare" in modo significativo il sapore del piatto più ordinario e poco attraente. Osservazioni a lungo termine, tra cui l'esperienza di nutrizionisti, oncologi e pazienti stessi, suggeriscono che ci sono alimenti che impediscono lo sviluppo e la progressione del tumore.

Sulla base di tali dati, gli scienziati hanno studiato la composizione chimica di alcuni di loro e hanno scoperto che, in effetti, contengono sostanze con proprietà antiossidanti, antitumorali e persino immunostimolanti pronunciate.

L'aglio è noto da tempo per le sue proprietà utili nella lotta contro varie malattie. Ha un marcato effetto antimicrobico ed è anche in Viburnum nel cancro alla prostata di potenziare l'attività dei linfociti e dei macrofagi dovuta ai phytoncides in esso contenuti.

Studi di Viburnum nel cancro alla prostata di diversi paesi hanno permesso di isolare in esso una sostanza diallil solfuroche aiuta nella lotta contro le neoplasie maligne, in particolare la prostata, lo stomaco, l'intestino, il cancro della pelle.

Negli studi sui topi, è stato osservato che l'aglio è più efficace nel cancro della vescica rispetto alla terapia con BCG.

A causa di alcune proprietà anticoagulanti, non deve essere coinvolto con Viburnum nel cancro alla prostata e pazienti con disturbi della coagulazione del sangue, quando si assumono farmaci che diluiscono il sangue, prima di interventi chirurgici. Le cipolle hanno proprietà simili ai tumori, ma leggermente meno pronunciate, Viburnum nel cancro alla prostata anche utile come additivo per vari piatti.

Relativamente recentemente, Viburnum nel cancro alla prostata state scoperte le proprietà antitumorali dei pomodori. Si è constatato che il licopene in essi contenuto ha un potente effetto antiossidante. Inoltre, entrando nel corpo, non si trasforma in vitamina A in contrasto con il beta-carotene, presente Viburnum nel cancro alla prostata grandi quantità nelle carote e in altri ortaggi e frutti "rossi".

Il licopene non Viburnum nel cancro alla prostata stimola le proprietà antiossidanti del corpo, ma impedisce anche la crescita di tumori già esistenti. Negli uomini che hanno partecipato alla ricerca di scienziati americani, vi è stata una significativa diminuzione della concentrazione di antigene prostatico specifico, che è un marker dell'attività del tumore della prostata.

A scopo preventivo, i pomodori sono efficaci ad alto rischio di cancro cervicale, pancreatico, intestinale. L'uso del pomodoro non è accompagnata da eventuali reazioni avverse previste verdura di buona qualità utilizzati assenza di nitrati e di altri pesticidi e al fine di ottenere un effetto profilattico nutrizionisti consigliano di bere almeno una volta alla settimana bicchiere di succo di pomodoro.

Broccoli contiene nella sua composizione di diverse sostanze che hanno effetto anti-tumorale - sulforafano, luteina, indolocarbinolo. Gli studi sulle proprietà anti-cancro di questa pianta sono stati condotti su animali da laboratorio e sono stati esaminati pazienti con oncopatologia, che la utilizzavano regolarmente. Di conseguenza, gli scienziati hanno stabilito l'efficacia dei broccoli nei polmoni, nella vescica, nella prostata e nel cancro al seno.

È importante ottenere un risultato particolarmente buono usando le teste di cavolo giovani di questo cavolo, ma dovrebbero essere cotte per una coppia o bollire per un breve periodo di tempo. Tuttavia, va tenuto presente che una grande quantità di fibre contribuisce a gassare e anche a diarrea, quindi le persone che hanno problemi con l'intestino, è meglio non farsi coinvolgere in quantità eccessive di broccoli.

Altre piante della famiglia Cruciferae cavolo bianco e cavolfiore, crescione hanno anche proprietà simili, si distinguono per il gusto eccellente e l'innocuità anche con un uso frequente in grandi quantità. Quindi, cavolo bianco è in grado di normalizzare il livello di estrogeni, impedendo in tal modo l'insorgenza di cancro al seno e alla prostata. In presenza di processi precancerosi nella cervice displasiaViburnum nel cancro alla prostata componenti contenuti nel cavolo stimolano la regressione di pericolosi cambiamenti nell'epitelio.

Oltre alle qualità utili, il cavolo bianco è disponibile tutto l'anno, quindi puoi Viburnum nel cancro alla prostata costantemente e tanto quanto il corpo. Il tè verde è molto utile per la prevenzione e il controllo del cancro a causa dei polifenoli in esso contenuti, che ha un marcato effetto antiossidante.

Bloccando l'effetto dannoso dei radicali liberi, il Viburnum nel cancro alla prostata migliora l'attività antitumorale del corpo, previene la progressione delle neoplasie esistenti a causa della diminuzione dell'intensità di crescita dei vasi sanguigni in esse.

Le tradizioni di consumo del tè sono diffuse in Cina, in Giappone e in molti paesi asiatici, pertanto i residenti locali hanno meno probabilità di soffrire di cancro al pancreas, al seno, alla prostata e all'esofago. Le bacche, i frutti, l'uva contengono non solo una grande quantità di vitamina C, ma anche altri componenti molto utili. L'uso di fragole, lamponi, mirtilli, agrumi, pesche farà bene non solo per la prevenzione del cancro, ma anche per i pazienti con tumori maligni.

Nelle uve specialmente nella buccia e nelle ossa è stata scoperta una sostanza di resveratrolo, la cui attività antitumorale è studiata da scienziati di diversi paesi. In esperimenti su ratti, è stato trovato che il resveratrolo ha un effetto antiossidante e impedisce anche la comparsa di mutazioni genetiche nelle cellule. Partecipando ai processi biochimici, questa sostanza blocca lo sviluppo di processi infiammatori, che sono spesso sia una causa che una conseguenza dei tumori simultaneamente.

È possibile soddisfare le raccomandazioni secondo le quali il ricevimento di piccole dosi di vino rosso secco previene il cancro, ma non dimenticare che l'eccessivo entusiasmo per le bevande alcoliche porta alla possibilità di tumori di varie localizzazioni.

Certamente, 50 grammi di vino non causeranno danni, ma in tutte le cose Viburnum nel cancro alla prostata necessario osservare la misura. Grazie alle sostanze simili agli estrogeni contenute nell'uva, è possibile aumentare la crescita dei tumori al seno.

Questo fatto dovrebbe essere preso in considerazione nelle donne con processi precancerosi e neoplasie maligne del seno. Soia, legumi e cereali sono ricchi di oligoelementi, vitamine e fibre, che sono molto importanti per il corretto funzionamento del sistema digestivo. Inoltre, saturano il corpo con la quantità necessaria di calorie e non causano l'obesità, che è uno dei fattori di rischio per i tumori maligni. I prodotti della soia non solo hanno proprietà anti-cancro, ma riducono anche la gravità degli effetti collaterali durante l'esecuzione di radiazioni o chemioterapia.

Il pesce è considerato una componente indispensabile di qualsiasi buona nutrizione. A causa degli acidi grassi omega-3 in esso contenuti, normalizza il metabolismo dei grassi, previene la comparsa di radicali liberi e perossidazione nelle cellule.

Le persone che preferiscono il pesce alla carne grassa hanno meno probabilità di soffrire di obesità e diabete mellito, e il rischio di recidiva del tumore quando si mangiano piatti a base di pesce è molto più basso.

Viburnum nel cancro alla prostata a quelli descritti, anche altri prodotti hanno effetti benefici. Alghe brune, funghi shiitake, noci, olio d'oliva, se usati in quantità ragionevoli, hanno un effetto antitumorale. I pazienti con forme separate di cancro necessitano di un'alimentazione speciale.

Il cibo per il cancro dello stomaco è posto nella tabella numero 1 gastricoesclusi i piatti forti, fritti, grassi, l'abbondanza di condimenti. La preferenza dovrebbe essere data a zuppe, pappe, purè di carne, varie puree, frutta. È necessario rimuovere dalla dieta i prodotti che aumentano la secrezione di succo gastrico verdure in salamoia, alcol, bevande gassate. I pazienti con questa forma di cancro possono soffrire di grave nausea, vomito, avversione al cibo, soprattutto carne, quindi è meglio offrire loro prodotti sicuri e il paziente stesso accetta di mangiare.

In caso di trattamento chirurgico, dieta per il cancro gastrico è stato un rifiuto completo di prendere in consegna il cibo e la bocca di acqua per un periodo da 2 a 6 giorni del periodo post-operatorio, a seconda del Viburnum nel cancro alla prostata di operazione, e tutti i nutrienti necessari, acqua, proteine, vitamine, l'insulina viene somministrato per via endovenosa con usando un contagocce.

Le peculiarità dell'alimentazione dopo la rimozione dello stomaco sono determinate dal medico curante, ma alla maggior parte dei pazienti è permesso assumere cibo liquido, zuppe, pappe e prodotti caseari in pochi giorni.

Circa una settimana dopo l'operazione, i pazienti vengono trasferiti al numero di tavolo 1. La dieta per il cancro dell'intestino dovrebbe essere ben bilanciata per i nutrienti e le calorie essenziali, ma allo stesso tempo tutti i suoi componenti dovrebbero essere facilmente digeribili dall'intestino affetto.

Poiché i pazienti di questo gruppo hanno un alto rischio di cambiamenti nella peristalsi con stitichezza o diarrea, disturbi di assorbimento, è necessario rispettare alcune regole:.

Gli stessi principi devono essere seguiti e pazienti affetti da cancro al fegato, rinunciando caffè, alcool, forte brodo, fritti e grassi, affumicato a piatti di Viburnum nel cancro alla prostata e carni magre e pesce. Come dolce è lecito usare marshmallow, pastiglie, il miele è molto utile.

Alle donne con tumore al seno vengono offerte raccomandazioni speciali, compresi alcuni gruppi di prodotti che aiutano a combattere i tumori Viburnum nel cancro alla prostata seno.

Oltre alla dieta di base a tutti gli effetti, l'alimentazione con carcinoma mammario prevede l'uso di:. Particolare importanza è la nutrizione dei pazienti dopo l'intervento chirurgico per tumori maligni del tratto gastrointestinale. Pertanto, si raccomanda la restrizione dei grassi e carboidrati facilmente accessibili, i sali, ma un alto contenuto proteico di origine prevalentemente vegetale.

Utili cereali, crusca, normalizzazione della peristalsi e prevenzione della costipazione, e da riso e pasta dovranno essere abbandonati. I pazienti nel periodo postoperatorio possono mangiare prodotti a base di latte acido, pesce a basso contenuto di grassi, uova, bere tè e kissel.

In ogni caso, le raccomandazioni dietetiche sono individuali, quindi prima di usare qualsiasi prodotto è meglio consultare un Viburnum nel cancro alla prostata o un nutrizionista. I pazienti e i loro parenti ricevono adeguate istruzioni sulla Viburnum nel cancro alla prostata e preparazione del cibo a casa prima della dimissione.

La cachessia del cancro, o semplicemente la deplezione, è la maggior parte dei pazienti con forme di cancro trascurate. Oltre alla nutrizione eccellente, i pazienti possono essere prescritti vitamine e minerali in compresse, ferro, magnesio, selenio.

Non avere paura dei carboidrati. Molte persone credono una volta un tumore consuma grandi quantità di glucosio, non si dovrebbe usare a tutti, ma è necessario prendere in considerazione il corpo energetico del paziente, in modo che il rifornimento dei propri bisogni è un compito prioritario del potere. La nutrizione durante la Viburnum nel cancro alla prostata è associata a difficoltà significative.

Non è un segreto che i farmaci chemioterapici sono piuttosto tossici e causano molti effetti collaterali, come nausea, vomito, una forte diminuzione dell'appetito, una violazione delle feci.

Indurre un malato a fare colazione o cenare in queste condizioni è un miracolo. Quando si esegue Viburnum nel cancro alla prostata chemioterapia e durante le pause tra i corsi, si consiglia di utilizzare i prodotti di quattro gruppi:.

La dieta del paziente dovrebbe includere componenti di ciascun gruppo. I prodotti lattiero-caseari sono piuttosto diversi: kefir, ryazhenka, yogurt, latte, formaggio e burro. Devono essere presi almeno due volte al giorno. Ortaggi e frutta sono considerati una componente indispensabile nella nutrizione dei malati di cancro. Succhi, composte di frutta secca, insalate fresche, verdure in umido consumano fino a 5 volte al giorno.

Con una diminuzione dell'appetito, l'impostazione della tavola, l'aspetto dei piatti, le spezie diventano importanti. Se non ci sono controindicazioni dagli organi del tratto gastrointestinale, allora è Viburnum nel cancro alla prostata la presenza nella dieta di verdure in salamoia, succhi acidi, caramelle.

Il cibo dovrebbe essere facilmente accessibile, prendendolo preferibilmente in piccole porzioni, in una forma calda, e a portata di mano è necessario fare uno spuntino leggero sotto forma di biscotti, biscotti, cioccolata. Quando si esegue la chemioterapia, ha senso aumentare la quantità di liquido bevuto a due litri al giorno, ma a condizione che i reni non siano colpiti e l'urina venga espulsa bene.