Ipointensa prostata nodo

Dove acquistare prostanorm San Pietroburgo

Su questa pagina pubblicheremo le risposte dei nostri specialisti ai quesiti che porrete loro vedi " I vostri dubbi Per ragioni di riservatezza ipointensa prostata nodo risposte saranno anonime, potrete riconoscerle dallo pseudonimo che indicherete nei messaggi, si consiglia anche di indicare il comune di residenza. Per cortesia specificate nelle domande se gradite tale soluzione. I quesiti e relative risposte vengono pubblicati nell'ordine temporale in cui ci sono pervenuti.

Reggio Emilia "Carcinoma a celle transizionali In questi giorni mi è stata diagnosticata, dopo gastroscopia, una gastrite atrofica con reflusso gastrico ed helicobacter assente.

Dopo terapia farmacologica si rivaluta la sintomatologia. E' una cosa grave tumore, cancro La ringrazio in anticipo per la cortese attenzione. Niente di tumorale. Stia tranquilla. Cordiali saluti. Ho ipointensa prostata nodo una esofagogastroduodenoscopia e il referto è:. L'introduzione dello strumento avviene senza ipointensa prostata nodo e l'esame è ben tollerato dal paziente. Lo pneumogastrio è ben tollerato e distende un viscere di forma conservata.

Il liquido ipointensa prostata nodo secrezione è limpido e presente in quantità normale. La peristalsi è valida e ben condotta su tutto l'ambito. La mucosa si solleva regolarmente in pliche che hanno forma e consistenza regolari.

Si segnala ipointensa prostata nodo della mucosa antrale. Il ipointensa prostata nodo appare incontinente con presenza di ernia iatale da scivolamento. Nel bulbo e nel duodeno non si evidenziano patologie di rilievo. L'esofago è canalizzato e privo di lesioni. Prestazioni eseguite: anamnesi e valutazione breve, esofagogastroduodenoscopia, test rapido alla ureasi Ricerca Helicobacter Pylori con test rapido all'ureasi positiva. Conclusioni:quadro endoscopico compatibile con gastropatia eritematosa ed ernia iatale da scivolamento.

Le chiedo gentilmente di darmi un suo parere,in questo momento mi sento mentalmente fragile e avverto dei dolori non forti allo stomaco e continuo a digerire. Ringraziandola anticipatamente per una sua risposta le porgo i miei più distinti saluti. Il caso riguarda una persona di 40 anni affetta da carcinioma microcitoma con metastasi già diffuse in tutto il corpo.

Ha saputo di averlo da circa un mese e mezzo, mentre a sua insaputa era già in circolo da un anno. I medici non danno speranze Ci sono centri specializzati?

Aspetto una risposta è urgente. Grazie, mille aspetto una risposta". Quando la malattia ipointensa prostata nodo avanzata multiple sedi di metastasi o IV ipointensa prostata nodo l'unica possibilità di trattamento è la chemioterapia secondo schemi standard che generalmente possono essere somministrati presso qualsiasi Centro Oncologico. Purtroppo la prognosi risulta infausta per la quasi totalità dei pazienti, malgrado l'istotipo ipointensa prostata nodo considerato chemio-radio sensibile.

A disposizione. Se presenti questi sintomi anche solo alcuni ipointensa prostata nodo più indicata è la colonscopia che permette di escludere la presenza di patologie tumorali o infiammatorie ed eventualmente di effettuare biopsie nel corso dell'indagine. La persona in questione mio padre, 67 anni ha avuto da circa 40 gg un decadimento fisico che lo ha portato a dimagrire quasi 15 kg e ad avere problemi respiratoriaffanno.

Mio padre è inoltre ammalato di Macroglobulinemia di Waldstrom:. Nel lobo polmonare superiore di destra, a sede subpleurica, lateralmente, è presente una fomazione solida disomogenea, a margini sfrangiati, di ipointensa prostata nodo di circa cm3 che prende contatto con la superficie pleurica, focalmente ispessita.

Reperto analogo, di dimensioni inferiori mm17ed a margini lievemente meno spiculati è apprezzabile caudamente al precedente, a livello dell'apice. Anch'esso prende rapporto conm la superficie pleurica ispessita. Focale ispessimento della pleura parietale a livello ipointensa prostata nodo anteriore lobo superiore, ed in paramediastinica, sia a livello del lobo superiore che del lobo inferiore sempre a dx.

A sx, non sono apprezzabili addensamenti a focolaio, in presenza di limitato ispessimento pleurico basale, verosimilmente in esiti. Non segni diversamento pleuro-pericardico. Nei limiti la trachea e le diramazioni bronchiali principali.

Nei cavi ascellari, ed in particolare a dx, sono apprezzabili multiple tumefazioni linfoadenopatiche delle dimensioni fino a cm2. Per quanto valutabile all'esame diretto, alcuni linfonodi entro il cm si apprezzano in sede pretracheale, inferiormente all'arco aortico e verosimilmente, nella loggia di barety.

Ai limiti superiori il calibro dell'aorta ascendente prossimale. Fegato di dimensioni diffusamente incrementate; nel II segmento epatico focalità ipodensa di cm. Sostanzialmente nei limiti dimensionali la milza. RX Non alterazioni morfologiche dei reni; conservato il calibro dell'aorta addominale che mostra calcificazioni di parete nel tratto distale e a livello delle biforcazioni.

Non riconoscibili tumefazioni in sede surrenalica. Per quanto valutabile all'esame diretto, alcuni linfonodi sembrano apprezzarsi in sede inter-cavo-aortica. Affastellate nelle pelvi le anse del tenue.

Non evidenti falde fluide in addome. C:R:: presenza di due addensamenti parenchimali nel lobo superiore dx, verisimilmente di significato evolutivo. Presenza di multipli focali ispessimenti della pleura parietale, sempre a dx, alcuni dei quali forse riferibili ad esiti. Linfoadenopatie multiple ascellari. Scarsa definizione della regione cefalo-pancreatica e del tronco comune portale, per i quali potrebbe essere utile approccio ecografico.

Vi ringrazio anticipatamente". Ipointensa prostata nodo, come recitato dal referto inviato, non è chiaro il reperto in sede addominale che necessita di ulteriori indagini. Potreste schiarirmi le idee?

Se il polipo è già stato asportato completamente è sufficiente effettuare dei controlli nel tempo ipointensa prostata nodo escludere la recidiva del polipo o la formazione di ulteriori polipi. A disposizione eventualmente per visionare gli esami.

Pertanto verrà effettuata dapprima tale operazione e poi successivamente bisognerà aspettare almeno due mesi perché la situazione si stabilizzi ipointensa prostata nodo si possa togliere il catetere per poi cominciare la radioterapia.

La terapia ormonale dataci precedentemente è stata giudicata poco efficace per questo sono state predisposte due nuove analisi: la cromogranina A come da lei indicato precedentemente e la NSE. C'è da dire che ipointensa prostata nodo medici non sono stati tutti concordi sulla sospensione della terapia ormonale in quanto è stato obbiettato che seppure il tumore non fosse di natura completamente endocrina la terapia ormonale andrebbe effettuata anche per una sola cellula ormonodipendente, in quanto potrebbe essere quest'ultima a creare metastasi.

Cosa ne pensa di tale questione? La malattia è stata definita 'localmente avanzata' sulla base dell'esplorazione rettale e penso a seguito dell'ecografia da me allegata. Cosa pensa di questa situazione? La ringrazio per la sua precedente risposta in quanto è ipointensa prostata nodo molto esaustiva. Con affetto Dario". Spero che l'intervento disostruttivo proposto dia come risultato lo svezzamento da catetere vescicale e permetta una migliore irradiazione.

Tutto sembrava di routine. Si è capito che sono uscite cellule tumorali Ringrazio in anticipo". E' comunque un riscontro di piccola malattia incidentale trovata per caso quindi in base alla risposta che gentilmente vorrà inviarmi potremo valutare se è sufficiente un controllo periodico attento con visita ed esami o se è opportuno eseguire una visita dal Radioterapista per decidere se utile irradiare la prostata rimanente.

Ipointensa prostata nodo sottoporre al vosto esame la diagnosia di un referto istologico a cui mia madre, di anni 55, si è sottoposta in seguito a ricovero ospedaliero dovuto a disturbi di stomaco e fenomeni ripetuti di stitichezza. Mia madre aveva già fatto altri esami gastroscopici, ma la presenza dell HP era sempre risultata negativa e non erano mai stati riscontrati fenomeni di metaplasia intestinale, per lo più diffusi.

Sono seriamente preoccupata. Vi sarei molto grata se riusciste a darmi una risposta in merito e magari se potreste indicarmi quali, secondo voi, sono le cure più idonee alle quali mia madre dovrebbe sottoporsi.

Non mi pare di ricordare che nella famiglia di mia madre ci siano stati casi di carcinomi allo stomaco. Ringrazio in anticipo e auguro buon lavoro a tutti voi! Nel ipointensa prostata nodo del toccandomi l'addome all'altezza del cardias sentii come un'ingrossamento ed un leggero fastidio nel comprimerlo con le dita al che mi sono recato dal mio medico che mi ha consigliato 3 esami, raggi per esofago e stomaco, ecografia addominale e gastroscopia.

Io feci i raggi che diedero il seguente esito: Beanza scivolamento cardiale e concomitante rge spontaneo a pieno canale. Bulbo regolare. L'ecografia rilevo' solo un'accentuato meteorismo gastro colico e fegato-reni-colecisti-vie biliari sono regolari. Da qui evitai di fare l'esame gastroscopico in quanto ritenevo non fosse necessario vista la mancanza di rilevazioni sospette negli altri 2 esami ed anche per il fatto che la gastroscopia e' piu' invasiva e poco simpatica.

Dopo aver eseguito una terapia a base di Esopral e di Geridon ipointensa prostata nodo sono limitato all'assunzione di aloe pura in gel vista l'efficacia che ha nei problemi gastrici. In questo periodo dopo l'assunzione di capsule di olio di pesce per diminuire i trigliceridi alti, sento ogni tanto come un nodo allo stomaco e continuo ad avere questo ingrossamento del cardias con il piccolo fastidio nel toccarlo.

Vi chiedo se e' un sintomo pericoloso e se sia necessaria una gastroscopia per individuare meglio le cause e la situazione prospettata. Ringraziandovi anticipatamente, mando un grosso saluto! Si faccia visitare da un chirurgo, e' possibile ipointensa prostata nodo tratti di un'ernia della parete addominale.

In caso di disturbi aspecifici gastrici e comunque indicata una gastroscopia. Il mio papà ha precedentemente avuto un'epatite C curata con Interferone, ed ha avuto tempo fa un piccolo infarto. Il quadro clinico è degenerato con la Biopsia in quanto è sopraggiunta una ritenzione acuta d'urina a seguito della quale è stato ricoverato in ospedale. E' stata effettuata sia la T. E' stato dimesso con il catetere e con la seguente cura ormonale: Casodex 50 mg 1 cp al giorno e Ipointensa prostata nodo 3.

La ritenzione vescicale ha continuato a creare problemi e la presenza di grumi di ipointensa prostata nodo ha creato un globo vescicale che per poco non ha causato ipointensa prostata nodo blocco renale.